Ristrutturazioni mini-condomini: sì alla detrazione

Possibile portare in detrazione i lavori di ristrutturazione effettuati sulle parti comuni di condomini minimi anche se il bonifico bancario è stato effettuato singolarmente dai singoli proprietari pro-quota. La detrazione fiscale del 50% (il Bonus Ristrutturazioni) non viene perso, a condizione che venga richiesta l'attibuzione del codice fiscale "cumulativo"